Studiare inglese a Dublino e Bournemouth – intervista a Enea Barozzi e Matilde Santantonio

?PROMO FRIENDS2020?

 

A febbraio prenota un Soggiorno Studio all'estero con un amico. Riceverete entrambi uno sconto extra del 5% sulle promozioni in corso, per i corsi di inglese di durata flessibile in tutte le destinazioni Kaplan!*

Abbiamo seguito la loro #KaplanExperience per due settimane, in cui hanno frequentato un corso di inglese a Dublino e a Bournemouth, visitato luoghi incredibili e fatto nuove amicizie internazionali! Curiosi di sapere cosa vuol dire Studiare inglese a Dublino e Bournemouth?

Ecco l’intervista a Enea Barozzi e Matilde Santantonio!

studiare inglese a Dublino

Ciao ragazzi, bentornati! Raccontateci un po’ di voi. Come descrivereste Enea e Matilde ai lettori che non vi conoscono ancora?

Matilde: Sono Matilde, ho 19 anni e da quando andavo alle scuole medie mi diverto a creare video. Amo il cinema in tutte le sue forme e cerco sempre di creare nuove storie che condivido con la community del mio canale YouTube.

Enea: Io e Matilde siamo amici e colleghi da un paio d’anni e abbiamo entrambi una grande passione per il cinema e la recitazione, che ci porta spesso a collaborare per realizzare piccoli video sketch per i nostri canali YouTube.


Raccontateci dei vostri successi e dei vostri percorsi cinematografici!

Enea: Il mio percorso all’interno dell’ambiente cinematografico ha avuto una notevole svolta nel 2014 dopo aver avuto la possibilità di recitare come co-protagonista nella pellicola del regista premio oscar Gabriele Salvatores “Il Ragazzo Invisibile” e nel 2016 nel sequel “Il Ragazzo Invisibile - Seconda Generazione”. Tuttavia, ho iniziato a recitare da piccolo (avevo 6 mesi quando ho posato per la prima volta per diversi cataloghi e brand),, ho lavorato e sto ancora lavorando come attore in moltissimi spot televisivi e cortometraggi. A marzo 2019 ho avuto una piccola parte nella seconda stagione di “The New Pope”, seconda stagione della serie diretta da Paolo Sorrentino.

Matilde: Fin da subito il mio canale YouTube mi ha dato l’opportunità di scoprire la grandezza e l’importanza della creatività nella mia vita. Potersi esprimere attraverso una videocamera mi ha dato la spinta per studiare la storia del cinema e il mondo della recitazione. Ho studiato in un centro di cinema e teatro grazie al quale ho ottenuto il mio primo ruolo per il film “Tutto Liscio” con Maria Grazia Cucinotta. Il mio obiettivo adesso è approdare alla regia, mi impegnerò per studiare quindi il mondo del cinema a 360°.


Secondo voi, perché e in che modo l’inglese può dare una marcia in più alla vostra carriera? 

Matilde: La cosa più importante per chi vuole proseguire un percorso nel mondo del cinema è saper comunicare a più persone possibili. Limitare la propria conoscenza ad una sola lingua limita anche la propria mente e la propria creatività. Per non parlare di quante volte può capitare di dover sostenere un provino per un ruolo in lingua inglese o anche solo semplicemente il desiderio di guardare un film in particolare e non trovare il doppiaggio italiano.

Enea: Sicuramente sapere l’inglese è essenziale per poter lavorare fuori dal proprio Paese e su set internazionali. Mi è capitato spesso di lavorare all’estero e avere una buona base di lingua inglese è un vantaggio.


Cosa vi ha spinto a scegliere di studiare inglese a Dublino e Bournemouth?

Enea: Volevo assolutamente provare un’esperienza che non avevo mai sperimentato, ovvero quella del soggiorno studio all'estero. Bournemouth è famosa per essere una città giovane e piena di risorse, oltre che per il fatto di essere sul mare e godere di un panorama unico. Dublino invece mi ha sempre attirato ma non ho mai avuto l’occasione di andarci, così ho pensato “perché no?”. E ha pienamente soddisfatto le mie aspettative!

Matilde: Ciò che mi ha spinto a studiare l’inglese all'estero con Kaplan è stato il voler mettere alla prova le mie conoscenze e la mia capacità di “sopravvivere” in un paese fuori dall’Italia. Bournemouth è stata subito una meta che mi ha incuriosito perché non l’avevo mai sentita nominare, nonostante sia vicina a Londra. Tramite alcune ricerche mi ha specialmente colpito la meraviglia delle spiagge di Bournemouth. Dublino invece è una città che mi ha sempre ispirato e non avevo mai avuto l’occasione di visitare l’Irlanda.

studiare inglese a dublino

Come sono state queste settimane da studenti Kaplan?

Matilde: Le due settimane da studenti Kaplan sono state indimenticabili. Abbiamo conosciuto tanti ragazzi da tutto il mondo, ho scoperto quanta forza può dare la lingua inglese nonostante fossimo tutti estranei e con tradizioni e abitudini diverse. In così poco tempo ho imparato tantissime nozioni fondamentali sulla lingua inglese che mi hanno arricchito moltissimo.

Enea: Fantastiche! Abbiamo conosciuto un sacco di persone da tutto il mondo e nel giro di pochi giorni abbiamo iniziato a pensare direttamente in inglese senza doverlo tradurlo in italiano nella mente. Stare con persone con cui si può comunicare solo in inglese aumenta notevolmente e in breve tempo le proprie capacità con la lingua.


Cosa vi ha colpito delle scuole, delle lezioni e degli alloggi in cui siete stati?

Enea: L’ottima ospitalità di tutte le strutture, lo straordinario carisma dei docenti e la capacità ti coinvolgere noi studenti nelle lezioni e farci interagire tra noi.

Matilde: Nelle scuole Kaplan ho lasciato un pezzo di cuore. Dal primo giorno siamo stati accolti come nuovi componenti di una grande famiglia, dove tutti gli studenti sono trattati con rispetto nonostante l’iniziale timore di sbagliare qualche parola o la timidezza generale. Entrambi i residence dove abbiamo alloggiato erano strutture nuove e ben organizzate, dove si poteva passare le serate in compagnia tra tantissimi studenti di tante nazioni diverse.

studiare inglese a Dublino

SCOPRI DI PIÙ SULLE DESTINAZIONI KAPLAN


Com’erano le attività extrascolastiche organizzate da Kaplan e qual è stata la vostra attività preferita?

Matilde: Le attività extrascolastiche di Kaplan sono una buona occasione per conoscere nuove persone e scoprire curiosità sulla città dove si sta studiando. La casa-museo “Russel Cotes” di Bournemouth mi è rimasta nel cuore, è stata una visita estremamente interessante e affascinante, sembrava di essere in un’altra epoca.

Enea: Erano molto originali e per nulla noiose. La mia preferita è stata sicuramente l’uscita alla “Brasshouse”, un rinomato pub di Bournemouth, in cui abbiamo conosciuto gran parte degli studenti Kaplan.


Potreste dare qualche consiglio pratico a chi vorrebbe fare questo tipo di esperienza ma ha paura di partire?

Enea: Non abbiate ansia di trovarvi spaesati una volta arrivati... perché io e Matilde avevamo lo stesso timore, ma i docenti e i ragazzi sono stati fantastici e integrarsi nel gruppo è molto più semplice di quello che sembra!

Matilde: Il consiglio più grande che posso dare è buttarsi, nonostante la paura di non riuscire a comunicare o di sentirsi soli. Trovare il coraggio di fare le valigie e partire per un’esperienza Kaplan significa regalarsi un’avventura che cambierà il modo di guardare le cose e di scoprire nuovi lati di sé stessi.


Raccontateci qualche curiosità sulle città in cui siete stati! Cosa vi ha colpito maggiormente di Bournemouth e Dublino e perché, secondo voi, vale la pena sceglierle come destinazioni per studiare inglese all’estero?

Matilde: Abbiamo scoperto che Bournemouth è una cittadina piccola ma aperta a tante culture diverse. È difficile trovare persone superiori ai 30 anni essendo una zona universitaria e quindi piena di giovani da tutto il mondo. Dublino è invece una grande città colma di posti magici da visitare come il Trinity College o il quartiere Temple Bar. Consiglio queste due destinazioni perché è difficile annoiarsi o non trovare cose nuove da scoprire e persone nuove da conoscere!

Enea: Bournemouth è una città estremamente giovane e colma di studenti, è infatti un posto in cui ci sono molte discoteche e locali, la vita notturna è parecchio attiva. Inoltre ha una spiaggia molto estesa e pulita, per fare fantastiche passeggiate. È piena di attività e intrattenimento e il clima natalizio è molto caratteristico in questo centro urbano. Dublino è altrettanto magica e a tratti mi ha ricordato la mia amata Milano. È una grande città e quindi piena di storia e luoghi da visitare. Studiare l’inglese a Dublino, essendo in Irlanda, è molto interessante perché si apprendono anche un accento e molti modi di dire diversi da quelli esclusivamente britannici.


TI PIACEREBBE STUDIARE INGLESE A DUBLINO? SCOPRI 7 MOTIVI PER CUI DOVRESTI TRASFERIRTI IN QUESTA CITTÀ


Potreste raccontarci un’esperienza o un momento che porterete per sempre nel cuore?

Enea: L’ultima sera a Bournemouth ci siamo divertiti tantissimo, l’abbiamo trascorsa con i nostri nuovi “amici internazionali” e compagni di scuola a ballare e scherzare tutto il tempo. È sicuramente un ricordo che mi porterò per sempre nel cuore.

Matilde: Un momento che porterò nel cuore è la serata “Welcome Day” a Bournemouth organizzata da Kaplan per presentare i nuovi studenti.  È stata una serata in cui abbiamo conosciuto tante persone che sono diventati nostri amici per tutta la settimana e dove, per tutta la sera, non abbiamo fatto altro che chiacchierare in inglese, nonostante fosse solo il primo giorno di lezione.

studiare inglese a dublino


Secondo voi, il fatto di essere partiti in coppia, ha dato più valore alla vostra esperienza? Se sì, in che modo?

Matilde: Partire con Enea è stata sicuramente una bella occasione per conoscerci e stringere una forte amicizia. Abbiamo trovato un giusto equilibrio e, nonostante a Bournemouth fossimo in classi diverse, era divertente ritrovarci a fine lezione presentandoci corrispettivamente i nostri nuovi compagni di classe.

Enea: Essere sempre in compagnia di qualcuno che si conosce aiuta molto i primi giorni, ma nel nostro caso abbiamo iniziato a parlare inglese anche tra di noi, quindi non abbiamo notato una forse differenza rispetto al viaggio da soli.


Consigliereste l’esperienza con Kaplan? Perché?

Enea: L’esperienza con Kaplan è stata estremamente formativa sia da un punto di vista prettamente didattico che da un punto di vista sociale. Inoltre, permette di visitare città mai viste prima e di ampliare la propria mente, stimolando anche nuovi interessi. Sì, decisamente consiglio quest’esperienza che mi rimarrà indubbiamente nel cuore.

Matilde: Consiglierei vivamente l’esperienza con Kaplan perché mi ha trasmesso un coraggio incredibile e mi sono divertita in ogni situazione. Ho scoperto me stessa e un migliaio di cose che mi porterò dietro in tante future occasioni. Come ho detto al mio professore d Bournemouth: “Spero che Kaplan mi aiuterà a sentirmi pronta per il mio futuro discorso al Dolby Theatre di Hollywood, con il mio primo Oscar”, per ora sono pronta… manca solo l’Oscar!

 

Se anche voi, come Enea e Matilde, volete studiare l’inglese a Dublino o a Bournemouth, scaricate gratuitamente la nostra brochure per avere maggiori informazioni o contattate un nostro consulente!

studiare inglese in australia e nuova zelanda

*La promozione FRIENDS2020 è valida per 2 o più studenti che prenotano il loro soggiorno studio nella stessa destinazione, frequentando lo stesso corso, nelle medesime date. L'offerta è valida dal 03.02.2020 al 22.02.2020 per tutti i corsi di inglese per adulti 2020. Contatta un consulente per maggiori informazioni.

Condividi ora 
Articoli Correlati